canoa nel lago
Messaggio
  • Failed loading XML... PCDATA invalid Char value 28 PCDATA invalid Char value 29 PCDATA invalid Char value 25 PCDATA invalid Char value 25 PCDATA invalid Char value 25 PCDATA invalid Char value 25 PCDATA invalid Char value 25 PCDATA invalid Char value 25

4 gennaio 2019: anche tanta biodiversità nell’area archeologica di Gabii

Attivisti WWF che hanno partecipato alla visita guidata

Il 4 gennaio attivisti del Gruppo attivo Pigneto Prenestino del WWF Roma e Area Metropolitana hanno partecipato alla visita guidata, organizzata da “Il Parco che non c’è” e da “Vogli’amo’ il Parco Lineare Roma Est”, illustrando l'importanza della tutela del territorio per la conservazione di flora e fauna presente nel quadrante di Roma est.

Pedalata e visita guidata a Gabii: illustrazione dei valori naturalistici di Roma est con gli attivisti WWF del gruppo Pigneto Prenestino di Roma e l'importanza del "Parco che non c'è" per la loro tutela e conservazione.

Un momento della visita guidata - foto S. Gizzi

Ed è proprio nel sito archeologico di Gabii, dove l'archeologa Stefania Favorito ha narrato la storia della città di Gabii, che ha avuto luogo l’intervento dei nostri attivisti.

Il tempio Giunone Gabina - foto S. Gizzi

Nel corso della visita sono stati osservati un Gheppio, una Poiana, un Codirosso spazzacamino, una ballerina bianca, un pettirosso e diverse cornacchie e taccole.

Uno scorcio del percorso ell'area archeologica di Gabii - foto A. Fiorillo

Grazie alla presenza del Ciclocasale Lsa Centocelle è stata poi possibile l’assistenza ciclomeccanica per chi  ha partecipato all'iniziativa pedalando. In totale i partecipanti sono stati 70.

Foto di S. Gizzi