campagna-birra-per-acqua

20 maggio 2021 quarta Edizione della Giornata Mondiale delle Api

foto Ola Jennersten

20 maggio 2021 - Api in sofferenza per pesticidi e mutamenti climatici mentre da loro dipende il 75% delle colture alimentari mondiali. Come agire? Una prima mossa è firmare la petizione europea https://www.wwf.it/stop_pesticidi/ Maggini: “Sostenere le api e gli altri impollinatori significa sostenere il nostro futuro anche in città”.

Il 2021 è l’Anno internazionale della frutta e della verdura a livello planetario si riflette sulle scelte per arginare i cambiamenti climatici, limitando il consumo di proteine animali adottando un’alimentazione ricca di frutta e verdura. Gli impollinatori divengono pertanto alleati imprescindibili per dare concretezza al mondo che verrà. La sofferenza che patiscono le api e gli altri impollinatori è sintomatica degli effetti che già oggi la crisi ambientale sta generando. Al tempo stesso le api divengono protagoniste della capacità di futuro, di un Pianeta nel quale l’uomo riesca fattivamente a vivere in armonia con la natura. Ricordiamo che il 75% delle colture alimentari mondiali dipendono dall’impollinazione e tra questi troviamo alimenti fondamentali per la dieta dell’uomo.

Apis mellifera nelle campagne romane

“La conservazione degli impollinatori è una priorità per garantire la salute degli ecosistemi come anche quella dell’uomo. La pandemia in atto ci ha svelato quanto importante sia la correlazione tra la nostra salute e quella dell’ambiente, una lezione pagata a caro prezzo e della quale dobbiamo fare tesoro, arginando le fonti di inquinamento, cambiando in meglio i nostri stili di vita.” dichiara Raniero Maggini Presidente del WWF Roma e Area Metropolitana. I cittadini europei si sono dati un importante obiettivo, raccogliere 1 milione di firme per richiedere alla Commissione ed al Parlamento UE la riduzione dell'utilizzo dei pesticidi in agricoltura entro il 2035. Un obiettivo strategico al quale tutti possono contribuire con la propria firma: https://www.wwf.it/stop_pesticidi/ “Sostenere le api e gli altri impollinatori significa sostenere il nostro futuro ed anche in città possiamo fare molto per questi straordinari ambasciatori della natura. Certamente favorire giardini e balconi fioriti, chiedere di evitare le inutili quanto dannose disinfestazioni volte agli adulti della zanzara tigre - che inevitabilmente colpiscono anche le altre specie - ed apporre dove possibile i bugs hotel per creare condizioni ospitali alle tanti ali e colori che arricchiranno di vita delle vie lungo le quali abitiamo o lavoriamo.” aggiunge Maggini