Sostieni il WWF

Natura in città: la Cappellaccia ama cantare e gli spazi aperti

Cappellaccia, una presenza pregiata in città

La Cappellaccia (Galerida cristata) è un uccello della famiglia degli Alaudidi. Leggermente più grande dell'allodola comune, si distingue da questa per il piumaggio più grigio e una cresta più grande che resta visibile anche quando è ripiegata.

Il canto è melodioso e monotono. Canta sia in volo che a terra con verso ripetitivo di 3 note con toni bassi e alti. Si nutre di semi e insetti, mentre i primi prevalgono nella stagione estiva i secondi permettono alla specie di superare la stagione fredda. Gregario resta normalmente nella stessa zona per tutto l'anno, nidifica tra aprile e giugno.

Un esemplare di Cappellaccia - foto di Stefano Cristofani

Costruisce il nido in piena terra con 4 o 6 uova (22x17mm), di colore variabile tra il giallo e il bianco rossiccio, macchiettato di grigio e giallo-marrone. Nidifica due o tre volte all'anno. La cova fatta sia dalla femmina che dal maschio, dura 12-13 giorni. I pulcini sono coperti da una lunga peluria giallo paglia. Dopo 10 giorni abbandonano il nido e dopo 20 giorni volano. È un comune frequentatore degli spazi aperti e coltivati.

La Cappellaccia ama cantare anche in volo